Rasatura tradizionale: tutto quello che devi sapere

rasatura tradizionale

Un po’ di storia della rasatura tradizionale

La rasatura tradizionale ha segnato un’epoca, è una pratica millenaria prettamente maschile che affonda le sue radici nella preistoria.

Ci sono molte testimonianze che riportano alla luce pitture rupestri di uomini che utilizzavano pietre e conchiglie per radersi.

Successivamente, dopo molti secoli, in particolare in epoca romana, gli uomini iniziano a creare veri e propri rasoi in ferro che somigliano molto a quelli dei nostri giorni.

Intorno al 1600 viene inventato il primo rasoio a mano libera o meglio conosciuto come rasoio da barbieri, in seguito affiancati dalla comparsa di quelli usa e getta, molto più pratici e sicuri.

Dopo l’avvento del rasoio usa e getta c’è un ulteriore miglioramento: l’invenzione del rasoio elettrico.

Il rasoio elettrico diventò subito un prodotto che generò consumo di massa, utile, pratico e molto più sicuro dei rasoi tradizionali.

rasatura tradizionale uomo

La rasatura tradizionale torna alla ribalta

Negli ultimi tempi sta ritornando nella routine di tutti gli uomini la pratica della rasatura tradizionale, grazie a molte aziende che producono prodotti specifici.

Un vero e proprio ritorno alla semplicità e alla funzionalità che sta vivendo una seconda epoca.

La rasatura tradizionale è una pratica fai da te molto più semplice di quanto sembra. Ecco quali sono gli oggetti indispensabili per effettuarla al meglio:

  • Acqua
  • Schiuma o sapone da barba
  • Rasoio
  • Pennello
  • Dopo barba

Dopo esservi procurati questi prodotti, armatevi di tempo e pazienza, bisogna essere precisi, scrupolosi e attenti a non commettere sbagli al fine di evitare tagli profondi e sanguinanti.

rasatura tradizionale

Le fasi della rasatura tradizionale

1) L’acqua è un ingrediente fondamentale poiché ammorbidisce la pelle e la prepara alla rasatura.

2) La schiuma da barba è il secondo step perché garantisce una rasatura fluida. È importante imparare a dosare la quantità di schiuma utilizzata, iniziate con una piccola quantità ed aggiungetene poco alla volta.

Come alternativa alla schiuma, potreste utilizzare il sapone da barba che ha la stessa funzione della schiuma, ma una consistenza diversa. Tra i nostri saponi da barba preferiti ci sono senza dubbio i prodotti di Abbate y La Mantia.

3) Il pennello è utile per lavorare al meglio la schiuma. I pennelli consigliati sono quelli sintetici oppure quelli con setole di maiale, cinghiale, tasso o cavallo.

4) Il rasoio è l’arma segreta per la rasatura perfetta. Scegliete un rasoio con una lama affilata perché è l’unica che garantisce un buon lavoro, ma fatelo solo quando avrete acquisito una certa manualità con lo strumento. Uno dei nostri rasoi preferiti è il Rasoio da barba Shavette SRRW Parker, un rasoio professionale con un pesante braccio in acciaio inossidabile e un pregiato manico in legno sheesham.

5) Dopo la rasatura, concludete il lavoro utilizzando un dopobarba, che ha la funzione di idratare, lenire la pelle dai rossori e chiudere i pori. Tra quelli più amati c’è senza dubbio il Dopobarba Arcipelago di Acqua dell’Elba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookies per migliorare la tua epserienza di navigazione senza cedere a terzi i dati raccolti. In qualsiasi momento puoi cambiare o revocare il tuo consenso direttamente dalla pagina Cookie Policy.